Life Style

Alimentazione corretta per superare il “mal d’autunno”

Cambia la stagione, ricomincia la scuola, bisogna svegliarsi presto, ci sono i compiti, le attività extrascolastiche riprendono a pieno ritmo e i bimbi …. hanno il “mal d’autunno”.

Quando le giornate sono frenetiche i bambini si sentono troppo spesso stressati e reagiscono in vari modi: ci sono quelli che diventano iperattivi mentre altri sono apatici e annoiati.

Spiega la dott.ssa Francesca Saccà, psicologa e psicoterapeuta in un articolo apparso sul Corriere: «Il primo consiglio da dare ai genitori è … quello di osservare il comportamento dei bambini a scuola, a casa e soprattutto quando giocano con i loro amici, perché è il momento in cui sono più spontanei e se si avverte un cambiamento nel loro modo di agire allora è il momento provare a rallentare i ritmi e, nei casi in cui si riveli necessario, rivolgersi a uno specialista per una consulenza».

Il tempo per riposare, prendere fiato, leggere o far nulla risulta sempre prezioso per i bambini. Gian Vincenzo Zuccotti, direttore della Clinica pediatrica Luigi Sacco di Milano specifica come il “mal d’autunno” dei bambini sia influenzato anche da una alimentazione scorretta, a partire dalla prima colazione: «È fondamentale ricavare il tempo per farla con calma al mattino, perché da energia e aiuta il bimbo ad arrivare fino allo spuntino di metà mattinata senza calo di zuccheri … La colazione ideale è quella che fornisce il 15-20% dell’apporto calorico giornaliero complessivo ed è composta da latte o yogurt, cereali e un frutto …A pranzo e a cena, invece, cibi di stagione, cercando di variare il più possibile l’alimentazione e facendo scegliere anche al bambino cosa desidera mangiare». (Fonte Ansa)

 

Articoli correlati

Commenta