Kids party ideas

Bimbi in cucina: è possibile!

La cucina è una delle stanze più magiche della casa. I colori, gli odori, le esperienze, le confidenze, gli esperimenti che si possono fare in cucina sono unici e irripetibili. Nessuna altra stanza della casa ha così potere, soprattutto sui bambini. Per una mamma è assolutamente impensabile cucinare senza trovarsi piccole manine che si allungano e toccano o vocine che chiedono disperatamente: “Ti pooooso aiutare?” accompagnate da occhioni da cartone animato.

Purtroppo però il tempo a disposizione è sempre troppo poco e capita che tra le mille cose che si fanno in contemporanea e coi minuti contati non si riesca anche a gestire la presenza di un piccolino come aiutante.

Il problema è che la cucina è una calamita naturale per i bambini.

Impastare, toccare e sporcarsi è un piacere unico e senza pari, ancora di più se quanto impastato diventa qualcosa di buono da mangiare e da condividere.

Da tutta queste riflessioni è nato il progetto BimbiChef, dapprima in sordina, poi sempre più deciso.

Bimbichef è la possibilità per i bambini di cimentarsi in maniera divertente in cucina. Un’esperienza da provare e da gustare, letteralmente.

Sotto la guida di uno chef diplomato e con la simpatia di un aiutante un po’ pasticciona i bambini vengono guidati passo passo nella realizzazione della ricetta. Non ci sono limiti alla fantasia così come alle ricette che possono realizzare i bambini, davvero! I bambini lavorano in autonomia il più possibile, per questo l’età minima consigliata è di 4 anni. E’ una soglia non rigida ma utile legata proprio allo sviluppo dei bimbi. Dai 4 anni i bimbi hanno maggiore manualità e quindi riescono a fare da soli con una buona dose di soddisfazione e, soprattutto, riescono a seguire bene le fasi della ricetta apprezzando anche la trasformazione della cottura.

Ogni bimbo lavora con il proprio materiale e la propria dose di ingredienti. Il lavoro di gruppo rovinerebbe la bellezza dell’esperienza, in questo caso. In cucina bisogna provare, non si può solo restare a guardare gli altri fare. Cucinare è un’esperienza, è superare il fastidio di toccare qualcosa di molliccio e appiccicoso per scoprire che si trasforma in un impasto che non resta più incastrato tra le dita e alla fine diventa qualcosa addirittura di buono da gustare.

Il permettere ai bambini di compiere questo percorso lascia nei loro occhi una luce speciale, rafforzando il potere attrattivo della cucina su di loro

In realtà la soddisfazione maggiore dei laboratori BimbiChef è il feedback dei genitori. Mamma e papà assaggiano quanto preparato dai loro bimbi solo per amore, per poi scoprire che in realtà è buono, e allora tornano a tirare il grembiule dello chef per chiedere la ricetta!

Tutte le informazioni dei corsi di cucina Bimbichef sono disponibili sul sito: Www.bimbichef.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta