Life Style

“DEL MIO CASTELLO SONO LA REGINA ED IL MIO REGNO È LA CUCINA”

La cucina è l’angolo più bello della casa, il più accogliente, il più rassicurante. E’ il fulcro di essa, il luogo dove un tempo la famiglia si riuniva. Spesso si sceglie di accogliere anche gli ospiti, per chiacchierare ed intrattenersi mentre si prepara qualcosa da mangiare.
Ognuno ha in casa propria un luogo dove si rifugia più spesso, dove sta meglio: la cucina è diventata proprio questo, un posto dove si sta insieme il più possibile e non certo solo per preparare e consumare i pasti.

Ecco allora alcuni consigli per organizzare il “nostro regno” e renderlo utile e funzionale. Piccoli trucchi per avere ogni cosa al suo posto e bandire il disordine e il caos.

 

  1. LA PULIZIA DELLA CUCINA

Partiamo dal principio, prendetevi un giorno per pulire tutti gli armadietti, buttate tutto ciò che non usate o regalatelo a qualcuno. Pulite il piano di lavoro, tutto quello che non serve toglietelo dal banco da cucina.

  1. LA DISPENSA

Preferite ai ripiani fissi delle rastrelliere e carrelli estraibili perché danno accesso al contenuto in modo semplice e rapido. Riponete in armadietti i piccoli elettrodomestici, le stoviglie e i bicchieri in maniera ordinata.

 

  1. I CASSETTI

I cassetti è bene organizzarli attraverso i divisori. Ce ne sono di tutte le dimensioni. Nel 1° cassetto tenete le posate, nel 2° gli utensili che usate dirado, in quelli  più bassi i canovacci, i guanti da forno, i grembiuli e le tovaglie.

  1. I RIPIANI

Una dispensa con ripiani ordinati e ben organizzati è visivamente bella da vedere rispetto ai ripiani chiusi. Create composizioni vivaci per piatti e vivande e dopo averli usati riponeteli sempre allo stesso posto. Gli utensili e gli accessori che usate quotidianamente potete appenderli ad un binario fissato alla parete, subito al di sotto dei pensili. I taglieri, la bilancia il ceppo dei coltelli, il porta mestoli, se non appesi possono essere accostati al muro in prossimità dei fuochi e del lavello. Le spezie e i condimenti possono essere raccolti in colorati contenitori decorativi e riposti sulle mensole.

 

  1. IL SOTTOLAVELLO

Organizzatelo con scaffalature o sistemi per organizzare la spazzatura o i prodotti per la pulizia. Così ritroverete i prodotti in ordine e in sicurezza (per i bambini).

La parola d’ordine è raggruppare, non ammucchiare. Il confine è sottile. Raggruppate insieme gli articoli simili. Per categoria, per utilizzo, per colore. Potete decorare le pareti della vostra cucina colorandole con gli oggetti, le tazze, i libri o i contenitori.

Mi raccomando appendete pentole e affini utilizzando ganci resistenti in metallo o ferro che le possono ben sorreggere.

Mettete in vista gli oggetti che usate abitualmente dopo aver capito quali sono quelli indispensabili.

Fate esperimenti per capire cosa funziona e cosa no. Le abitudini e le esigenze cambiano.

Se avete figli piccoli, create spazi a misura di bambino e assicuratevi che i coltelli, gli alcolici e i detergenti siano conservati in un posto sicuro.

 

PICCOLI TRUCCHI PER LA PULIZIA

Lavate pentole e utensili subito dopo averli utilizzati. Casseruole e teglie incrostate si lasciano in ammollo, prima del lavaggio vero e proprio, in acqua calda con detersivo sgrassante.

Il tagliere in plastica si  pulisce con sale e limone, quello in legno solo col sale.

Per l’acciaio inox serve un prodotto specifico: mettete una piccola quantità su una spugna umida, passatela sulle pentole e risciacquate bene.

 

Articoli correlati

Commenta