Gravidanza e concepimento

Eritema da pannolino? Addio con Babyfoille!

eritema da pannolino

 

Anche se mi trovo, diciamo ormai, in discesa rispetto a questo argomento, i miei bambini hanno ormai quasi 3 anni e 15 mesi, ricordo con una certa angoscia i primi due mesi, soprattutto di Edoardo, che posso dire, non è mai stato stitico come il fratello!

A volte “mi fregava” piazzandomi una bella pupù appena addormentato e…capirete, dopo la fatica che avevo fatto ad addormentarlo, magari alle 4 del mattino, non mi mettevo certo a svegliarlo per cambiarlo! Risultato: un eritema da pannolino che non passava più!

eritema da pannolino Per esperienza ricordo che l’unica cosa da usare in questi casi è l’ossido di zinco.

Le paste normalmente in commercio ne contengono circa il 10% mentre Babyfoille ne contiene ben il 27%, inoltre è arricchita di olio di pesce, ricco in vitamina A, utile per il ripristino cellulare dell’epidermide.

eritema da pannolino

 

Ma perchè proprio ora mi sono imbattuta in questa pasta? La pubblicità che la casa madre Sanofi ha scelto di fare alla radio mi ha colpito particolarmente: per più di 15-30 secondi non si sente nient’altro che il suono della voce di un neonato che ride, contento perchè lo stanno spalmando di Babyfoille e non ha, quindi, un eritema da pannolino!

Quando l’ascolti, soprattutto se hai un orecchio come il mio sintonizzato su ogni singolo versetto da neonato, ti chiedi: cos’è questa cosa? Pubblicità secondo me molto azzeccata perchè attrae l’attenzione delle mamme! Potete ascoltare lo spot sul sito: www.babyfoille.it

Vi consiglio il sito di Babyfoille se siete delle neomamme o presto lo diventerete anche per i consigli utili che dispensa.

Articoli correlati

Commenta