Life Style

Latte Lactalis ritirato per casi di salmonella: “Risarciremo tutti”

14 gennaio 2018

Lactalis ritira latte per neonati in 83 Paesi dopo casi di salmonella. “Risarciremo tutti”

Francia

Lactalis risarcirà “tutte le famiglie che hanno subito un danno” dalla contaminazione di salmonella nei prodotti per neonati del gruppo francese. Coinvolte 83 nazioni, ritirate 12 milioni di confezioni.

Non ancora diffuso l’elenco completo dei Paesi dove il prodotto è stato distribuito e venduto.

La notizia è stata confermata dallo stesso Ceo di Lactalis, Emmanuel Besnier, in un’intervista al settimanale “Le Journal du Dimanche:

 “Dobbiamo misurare la portata di questo operazione”, ha spiegato, rivelando appunto che ci sono 83 nazioni coinvolte, per un numero di confezioni che supera i 12 milioni di scatole. Il Ceo di Lactalis ha assicurato che quel latte in polvere non sarà più distribuito e che tutte le confezioni in circolazione sono in corso di ritiro dai punti vendita.

Bambini coinvolti

35 bambini con salmonellosi in Francia.

In Spagna è stato anche scoperto un caso di salmonellosi accertata riguardante un bambino che ha consumato questo latte contaminato e un altro caso da confermare in Grecia.

Lactalis: scandalo sanitario

Il caso Lactis è ormai un enorme scandalo sanitario.

A dicembre il gruppo aveva deciso di ritirare tonnellate di latte in polvere e altri marchi per bebé fabbricati nello stesso  stabilimento di Craon, nordovest della Francia.

Le associazioni consumatori si preparano a una mega-causa e anche società come Carrefour, Leclerc, Auchan hanno ammesso “errori” nella messa al bando, ma accusano Lactalis di “confusione” della gestione della crisi, in particolare per aver trasmesso in modo errato i riferimenti dei prodotti a rischio.

Articoli correlati

Commenta