Kids book e app

Nuova prescrizione dei pediatri americani: leggere libri ai bambini

Leggere favole ai bambini: lo prescrive il pediatra

Leggere favole ai bambini: lo prescrive il pediatra

L’abitudine dei genitori americani di lasciare tablet e cellulari ai figli, anche piccolissimi,  per molte ore ha indotto l’American Academy of Pediatrics ad inserire per la prima volta nelle nuove linee guida rivolte ai pediatri associati la lettura  tra le raccomandazioni mediche.

A questo si somma la crisi economica: molte famiglie americane a basso reddito mettono i libri all’ultimo posto delle priorità.

“Un’area importante del cervello si sviluppa nei primi 3 mesi di vita e fino ai 3 anni di età e leggere ad alta voce aiuta i piccoli a sviluppare un ottimo vocabolario e stimolare le capacità di socializzazione” dicono gli specialisti americani ( dal sito di Nostrofiglio.it).

“Se ci sono famiglie che leggono poesie e fanno ascoltare Mozart ai loro piccoli quando sono ancora nell’utero, la maggioranza dei genitori non legge ai figli tanto quanto dovrebbero e a 3 anni di età i figli di genitori con un più elevato livello culturale, conoscono moltissime parole in più rispetto ai bambini di genitori con un più basso livello di educazione e reddito più basso. Il gap si comincia a vedere già a partire dai 18 mesi di età”.

“E’ ben noto che la lettura ad alta voce sin dalla nascita migliori le abilità cognitive e favorisca lo sviluppo del linguaggio” dice Giovanni Corsello, presidente della Sip ( Societa’ italiana di pediatria ) “e la comunicazione dell’accademia dei pediatri statunitense ribadisce queste acquisizioni scientifiche ormai consolidate e nasce dalla considerazione che i bambini cominciano usare fin da piccolissimi smartphone e tablet a discapito della lettura”.

Da mamma e maestra vorrei sottolineare l’importanza della nuova tecnologia che amo, utilizzo ed apprezzo ma non a discapito della lettura. Leggere aiuta a crescere, sviluppa il linguaggio, il pensiero ed aiuta a superare tante paure inconsce. Non abbandoniamo le fiabe, non dimentichiamoci dei libri e dei sogni.

 1505535_10152146255369748_3270727764999452235_n

Ti può interessare:
Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza

Il quadernino delle regole di italiano. E… studiare da soli diventa più facile!

I 100 libri per bambini e ragazzi da non perdere

IMPORTANTE: LIBRI CHE PARLANO DI BILINGUISMO

LIBRI SCOLASTICI E TUTTO QUELLO CHE TI SERVE PER LA SCUOLA

Articoli correlati

1 Commento

Gabriela 15 novembre 2014 at 14:56

verissimo penso che sia anche un modo per dedicare del tempo, piacevolmente ,al proprio figlio <3

Reply

Commenta